There isn't translation available.


ICMQ logoIl BIM (Building Information Modeling) è stato introdotto nel 2018 nel nuovo Codice degli appalti pubblici, come “facoltà” da parte delle stazioni appaltanti di richiederne l’uso per lavori e servizi sopra la soglia comunitaria di 5,225 milioni di euro.

ICMQ offre la possibilità ai professionisti che già operano in ambito BIM di ottenere una certificazione di parte terza che attesti il possesso di quelle competenze richieste dal mercato.

ARCHIRADAR è un centro esame qualificato da ICMQ per la valutazione e certificazione delle competenze degli “Esperti BIM”.

Le figure professionali certificabili

BIM Specialist: si occupa della creazione e dello sviluppo del modello 3D e successiva estrazione della documentazione 2D e dei dati di computo. Svolge anche l’analisi tecnica (strutturale, impiantistica, di sostenibilità ambientale);

BIM Coordinator: coordina i BIM Specialist coinvolti nel progetto per garantire l’applicazione degli standard e dei processi. Inoltre sviluppa e aggiorna i contenuti BIM (librerie e standard);

BIM Manager: gestisce e aggiorna il modello BIM per tutte le discipline coordinando le attività delle altre due figure. Garantisce inoltre il coordinamento del progetto, gestendo i ruoli e le fasi previste, e individua le interferenze riassegnando all’interno del team di progetto la loro correzione.

Le prime due figure (BIM Specialist e Coordinator) possono scegliere una o più delle seguenti specializzazioni:

• Building (progettazione, realizzazione e gestione di edifici in campo residenziale, culturale e amministrativo, sportivo, produttivo e commerciale e di pianificazione territoriale)

• Infrastructure riguarda la progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture quali, ad esempio, strade, ferrovie, reti tecnologiche, opere portuali e tutte quelle opere che hanno una forte interconnessione con il territorio nel quale sono inserite.

La specializzazione Building è ulteriormente suddivisa nei seguenti ambiti disciplinari: architettonico, strutturale, impiantistico


La certificazione viene rilasciata dopo aver superato un esame composto da una prova scritta, una prova pratica e una prova orale. Ha durata triennale e sarà valida previa valutazione annuale della documentazione attestante il mantenimento delle competenze svolta da ICMQ.


Perché certificarsi

La certificazione è lo strumento più idoneo per garantire agli operatori di filiera (committenti, fornitori, imprese) che il professionista svolga la sua attività nel rispetto dei criteri verificati e riconosciuti da un organismo di certificazione di terza parte indipendente, consentendo al professionista di :

- qualificare la propria offerta sul mercato, distinguendosi dai competitor;
- avere un accesso privilegiato nei rapporti con la committenza in ambito nazionale e internazionale;
- dimostrare, in caso di controversie, di aver operato con adeguata competenza e professionalità;
- promuovere la propria figura attraverso un pubblico registro presente nel sito web ICMQ.

 

Comitato di schema

Per garantire un costante aggiornamento dello schema di certificazione, ICMQ ha costituito un comitato scientifico con il compito di:

- adeguare la specifica alla normativa applicabile
- garantire il costante aggiornamento e ottimizzazione delle procedure d’esame
- assicurare un approccio omogeneo nella gestione degli esami da parte dei centri esame qualificati da ICMQ
- seguire l’evoluzione del mercato anche in relazione alla soluzione di eventuali criticità per garantire il valore della certificazione nel tempo.

 

 

 SCARICA LA BROCHURE INFORMATIVA