HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: cambio drastico  (Letto 5569 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

ilPrincipe

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 7
cambio drastico
« il: 22 Settembre 2005, 17:39 »
ciao a tutti, sono un 18enne, che mi sn appena iscritto all'accademia italiana di design, e quindi più in là si inizierà con il disegno al computer...poi dovrei entrare in un agenzia pubblicitaria come art director (pèrevio training iniziale) dove però si usa solo mac (quarkxpress, ecc ecc)...

qui sorge il problema, io ho sempre usato il pc, e adesso vorrei fare il grande passo, verso mac, visto che sarei sempre in movimento, e visto che mi serve un sistema potente, avrei pensato al powerbook 17"..

che ne pensate? è valido? e poi dovrei seguire un corso per entrare nella filosofia del mac???

per piacere rispondetemi, vorrei diventare uno dei vostri...

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.427
cambio drastico
« Risposta #1 il: 23 Settembre 2005, 02:12 »
Ciao e innanzitutto benvenuto tra noi  :D
Chi ti scrive è un utente mac (felice) da molti anni (circa 13 anni), quindi chi meglio di me può dirti "stai facendo la scelta giusta!" ?!? Nessuno!!  :wink:

Io ho un bel powerbook 17" che ogni volta che sono in treno tutti me lo ammirano estasiati.  :wink:
Lo considero il più bel portatile del mondo e, come dici tu, è molto potente. Non al livello di un G5 desktop ovviamente, ma se la tua esigenza è spostarti spesso il titanium è la scelta obbligata.
Se per esigenze di studio/lavoro ti serve un monitor molto grande allora quello del 17" fa al caso tuo. Ma se non hai grandi esigenze il 15" va più che bene e andando in giro ti porti molto meno peso sulla spalla...

Riguardo ai "corsi per entrare nella filosofia del mac" te li sconsiglio, non servono a niente. Ricordo una pubblicità di apple di alcuni hanni fa che mostrava un bimbo fotografato di spalle (con il pannolone), seduto su una sedia ma poichè non arrivava al tavolo aveva inserito una pila di libri sopra la sedia a mo' di cuscini. Teneva un mouse in mano e guardava nel monitor di un mac e sotto di lui appariva la scritta:  "Ammettiamolo: a volte le guide sono indispensabili per usare un Macintosh" .. alludendo ai libri su cui era seduto per arrivare meglio all'altezza del tavolo..  :wink:
Questo giro di parole per dirti che se sai usare un PC, almeno come utente, puoi tranquillamente utilizzare un macintosh.  Per imparare le differenze che ci sono tra i sistemi operativi, nella gestione delle periferiche ecc. ti è sufficiente un paio di giorni di utilizzo.
Se però ne senti il bisogno puoi acquistare in libreria uno dei manuali che trattano di OSX.
ciao
Robs

Certificazione BIM Manager e BIM Coordinator (UNI 11337-7)
Trainer Certificato ArchiCAD 21
Artlantis Render Betatester
ArchiCAD 25 :: Artlantis 2021 :: C4D 19

beppeg

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 102
cambio drastico
« Risposta #2 il: 23 Settembre 2005, 09:01 »
Quoto Robs in tutto, anch'io uso mac da 13 anni, grande :)
Considera che fra gli utenti mac è molto + viva la cooperazione fra utenti, ti consiglio di fare un giro su http://www.tevac.com, fra forum e articoli è difficile non trovare una risposta ad un problema.
Vedrai che quando spippolerai mac osx non potrai + tornare in dietro :)
MacPro 2009 8 core 2,26 Mhz / 10 GB Ram / nVidia GTX 285 / nVidia GT 120 / OsX 10.6.7 / Cinema 4D R 12 /  web site

maurop

  • ATL6 BETATESTER
  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 3.076
cambio drastico
« Risposta #3 il: 23 Settembre 2005, 10:24 »
io ho sempre usato il Pc...poi ho collaborato con uno studio che usava Mac...e sinceramente....non ho avuto grandi problemi...a parte il fatto che il Mouse aveva un tastino solo!!!

per il resto no problem...alcune cose che semplificavano la vita rispetto ai PC, altre che la complicavano un po'....

se posso dire però...c'era il mito che i Mac non si piantano mai.....e invece ho provato che si piantano anche quelli....

in questo studio ho conosciuto ArchiCAD...e questo basta e avanza....(anche se io sono tornato al PC)

 :D

BLOG        Follow mauroparolo on Twitter

Daniele_Raggi

  • Visitatore
cambio drastico
« Risposta #4 il: 23 Settembre 2005, 10:38 »
Ciao ilPrincipe!
Io posso aggiungere che lavoro in un'agenzia pubblicitaria e abbiamo macchine diverse, diciamo un 50% mac (G4, G5, ecc.) e 50% PC (tra cui il mio). Le volte che mi capita di dover usare un Mac non ho particolari problemi.. il sistema (OsX) è molto amichevole e le differenze non le ho proprio sentite (tranne il tasto Dx del mouse come diceva Mauro ;);)).
Anch'io aggiungo che non devi fare nessun corso di "filosofia d'uso"... quelli lasciali fare a chi il computer non lo usa mai ma lo guarda e basta (per percepire sfumature di colore, o il soffio d'aria calda che viene dalla ventola.. chissà... w i romantici ;)).

davidep

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 3.819
cambio drastico
« Risposta #5 il: 23 Settembre 2005, 10:57 »
Una domanda a chi usa pc e mac contemporaneamente: ma è vero che il mac è più performante del pc a parità di macchina?
Ciao
Davide P.
_________________________________________________
ArchiCAD 9 --> 16 - Artlantis 4.1/Render/Studio - Windows XP/7

-- Alcuni lavori --

Daniele_Raggi

  • Visitatore
cambio drastico
« Risposta #6 il: 23 Settembre 2005, 11:09 »
Io personalmente non ho trovato gran differenze... considera che ormai schede grafiche, memorie e periferiche sono comuni alle due architetture. La differenza rimane nel blocco processore/scheda madre (poi dal prossimo anno saranno Intel anche i processori degli Apple.. ). Devo onestamente dire che il Mac "regge" meglio i lavori "pesanti" (file photoshop .PSD da 2 giga per fare un esempio..), i PC dei grafici "tecnici" sono comunque tutti dei mostri (Dual Xeon Compaq.. non sto a dettagliarvi) e reggono bene il confronto ;)
Un vantaggio dei Mac è anche quello che a fronte di un esborso iniziale maggiore la macchina "invecchia" meglio... nel senso che da usata ha ancora un certo valore e una certa potenza mentre i PC subiscono più velocemente l'usura del "nuovo"

davidep

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 3.819
cambio drastico
« Risposta #7 il: 23 Settembre 2005, 11:17 »
Grazie, esaustivo come sempre!
Ciao
Davide P.
_________________________________________________
ArchiCAD 9 --> 16 - Artlantis 4.1/Render/Studio - Windows XP/7

-- Alcuni lavori --

maurop

  • ATL6 BETATESTER
  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 3.076
cambio drastico
« Risposta #8 il: 23 Settembre 2005, 11:25 »
aggiungo solamente che "purtroppo" ormai i centri assistenza per mac sono sempre più rari... dove lavoravo prima erano assistiti da un centro Apple che stava a 50 km....i piccoli paesotti della bassa padovana .....il mitico nord est...ehhhh!!!!

tutti i negozi ormai abbandonano la linea Mac...perchè nessuno li vuole (troppo costosi.....pochi software "a disposizione", poca gente che li usi e che quindi ti aiuti in caso di bisogno) e di conseguenza l'assistenza langue...si dirada...e ciò causa che i pochi che usano Mac pian piano passano al pc.....è un cane che si morde la coda......... :cry:

BLOG        Follow mauroparolo on Twitter

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.427
cambio drastico
« Risposta #9 il: 23 Settembre 2005, 11:55 »
Bhè .. non è proprio così.
In questi ultimi due anni i prezzi dei mac sono molto scesi, fino ad arrivare ad eguagliare il prezzo di un Pentium. Quindi non si può più dire "il mac costa troppo". Se vuoi un PC di marca e performante (scheda video, processore, ram ecc..) lo paghi quasi quanto un mac!
Anche riguardo al software (alcuni giochi a parte) si può dire che si trovano tranquillamente per entrambe le piattaforme.  Grazie ad OSX ci sono sempre più software house che sviluppano anche per mac, non solo per PC.
E finalmente le periferiche sono le stesse!! Dai modem/router alle schede video (non tutte!), ai masterizzatori, alla ram, ai dischi rigidi, ai mouse .. ecc..
Quindi, l'acquisto di periferiche o altri pezzi hardware ha lo stesso costo di un pc!

Il vantaggio del mac (ed è un grossissimo vantaggio!!) è che non si bekka mai un virus (praticamente non esistono) e che non devi portarlo mai in assistenza perchè con il mac è facile diventare, da semplice utente, un utente esperto che si sistema da solo gli eventuali conflitti e problemi software.
In 13 anni di mac non ho dovuto MAI portarlo in un centro di assistenza se non a causa di un temporale che mi ha fatto saltare router e scheda di rete ... per il resto ho sempre fatto da me la manutenzione e tutto il resto..
Mentre ho visto più volte negli studi di architetti che usano il PC chiamare ogni mese un tecnico per far togliere un virus, per installare una periferica per risolvere un problema sulla rete e molto altro ...
Anche se il mac lo paghi leggermente di più, vuoi mettere i soldi (e tempo) che ti fa risparmiare non dovendo mai chiamare un tecnico??

E infine, riguardo all'inkiodarsi:  da quando c'è OSX ho visto 2 sole volte un Kernel Panic e non era a causa del mac ma di un modulo ram difettoso (acquistato in un negozio PC !!!  :wink: ).

Per quanto riguarda la performance: con alcune applicazioni, come diceva Daniele Raggi, il mac è nettamente più veloce. Sia all'apertura (più veloce del doppio rispetto ad un PC) che all'utilizzo dei vari comandi fino al salvataggio su disco.  Ma questa velocità non è apprezzabile con tutte le applicazioni.  Una applicazione la cui velocità su mac straccia quella su PC è Photoshop ...
Non per niente, sui vari giornali specializzati (non solo mac ovviamente) hanno messo a confronto la velocità dei Pentium con quella dei nuovi G5 ... e quest'ultimo ha stracciato ogni concorrenza.
A tutt'oggi il processore più veloce sul mercato resta il G5 (nonostante i suoi ghz in meno ...ma si sa che l'architettura dei mac è diversa da quella dei PC), vedremo cosa accadrà il prossimo anno col passaggio di Apple da IBM a Pentium ...

Robs

Certificazione BIM Manager e BIM Coordinator (UNI 11337-7)
Trainer Certificato ArchiCAD 21
Artlantis Render Betatester
ArchiCAD 25 :: Artlantis 2021 :: C4D 19

maurop

  • ATL6 BETATESTER
  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 3.076
cambio drastico
« Risposta #10 il: 23 Settembre 2005, 12:03 »
:clap:  :notworthy:  :clap:  :notworthy:


 :D

BLOG        Follow mauroparolo on Twitter

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.427
cambio drastico
« Risposta #11 il: 23 Settembre 2005, 12:09 »
ehehehe  :wink:  :wink:

Robs

Certificazione BIM Manager e BIM Coordinator (UNI 11337-7)
Trainer Certificato ArchiCAD 21
Artlantis Render Betatester
ArchiCAD 25 :: Artlantis 2021 :: C4D 19

Daniele_Raggi

  • Visitatore
cambio drastico
« Risposta #12 il: 23 Settembre 2005, 12:40 »
Il problema non sono i computer... sono SEMPRE gli utenti... ;)
E comunque alla fine ho trovato una soluzione anche per problemi come questi... Norton Ghost :D
Si fa un bel backup (volendo anche su DVD) del disco (o partizione) di sistema.. l'utente fa tutti i suoi pastrocchi e prende tutti i virus, spyware, trojan possibili e poi passo col dvd e ripristino tutto in meno di 10 min. :D:D:D:D
Giustamente chi ha il Mac a queste cose non ci pensa nemmeno ;););).....e fa bene!!!

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
cambio drastico
« Risposta #13 il: 23 Settembre 2005, 15:39 »
In ufficio ho tre mac, tre pc e un server linux distribuzione redhat... lavoro su mac e riparo i pc fin dove riesco... oggi ho cambiato l'hard disk di un pc e settimana scorsa la ventola di un altro... l'hard disk è collassato dopo uno sbalzo di tensione (ho sotto ups solo il server e l'unità di backup) la ventola si è praticamente sciolta in prossimità del perno dove ruota...

...oggi ho dedicato mezz'ora per l'amministrazione dei cespiti e relativi costi... tenendo conto del valore del parco macchine, del tempo di manutenzione interna ed esterna e dei costi dei pezzi di ricambio, nonchè di tre licenze Fsecure antivirus con relativo contratto di aggiornamento annuale e SENZA riuscire a quantificare il danno dato dalla non produttività delle macchine durante i periodi di manutenzione abbiamo convenuto che manterremo il server linux fino a quando il G4 non sarà più operativo come workstation grafica dopodichè sarà sostituito da una versione server di OSX (montato sul g4) mentre sostituiremo  gradualmente i PC con i nuovi Macintel. Questo ci permetterà di continuare ad ammortizzare il costo delle licenze software e azzerare i costi del ricambio hardware ed eliminare i tempi morti di produzione: se una PC si pianta perchè ha fatto collezione di spazzatura da internet riavviamo sull'altro HD sotto OSX.
Ovviamente tutti i software chiave che utilizziamo sono multipiattaforma (AC ATL , i prodotti 888 e nel futuro Maxwell render) ad esclusione delle installazioni office e adobe che hanno richiesto licenze specifiche per il sistema operativo in uso.

Per rispondere alla domanda iniziale di questo topic: se hai bisogno di mobilità pigliati il Pb15"+mouse logitech ottico non wireless+tastiera estesa+monitor 20" apple crt usato (verso fine anno sicuramente c'è qualcuno che fa il giro dei monitor per non pagare iva e imposte) ,
se hai bisogno di potenza il secondo G5 in ordine di potenza disponibile su applestore con un cinema display e 2 giga di ram... il più potente lascialo ai modaioli... non vale quasi mai lo scarto di costo in ragione dell'incremento di prestazioni.

Infine per quanto riguarda l'uso del mac fine a se stesso non serve nulla in particolare se non passione, criosità e tempo, mentre per quanto riguarda l'uso del mac in relazione all'uso o allo scambio di files in ambiente misto è richiesta una buona conoscenza dell'informatica di base, cosa che comunque devi avere o ti devi creare in considerazione del percorso di studi che hai intenzione di seguire.

In bocca al lupo e benvenuto fra gli utenti mac: quanto di più produttivo moderno stabile economico ed usabile il mercato dei microcomputer offre in questo momento.

P.

ilPrincipe

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 7
cambio drastico
« Risposta #14 il: 23 Settembre 2005, 16:34 »
GRAZIE MILLE  a tutti davvero per le risposte....non vedo l'ora di averlo sulla scrivania, già all'accademia, dove ci saranno 40 mac(emac), ad ogni pausa mi fiondo per iniziare  aprendere confidenza...


 :D  :D  :D  :D  :D

GRANDI!!!