HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: tecnologie antisismiche  (Letto 3974 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

claudio-aster

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 862
tecnologie antisismiche
« il: 10 Aprile 2009, 19:54 »
per chi se lo fosse fatto sfuggire e se non già segnalato
http://www.edilportale.com/news/2009/04/tecnologie/ricostruzione-è-in-legno-la-casa-antisismica-italiana_14718_12.html
saluti
claster

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.438
Re: tecnologie antisismiche
« Risposta #1 il: 10 Aprile 2009, 22:25 »
Sì, l'ho visto ieri sera alla trasmissione di santoro.  Purtroppo in italia non c'è molto la cultura della "casa in legno" seppur si tratti di laminato ...

Robs



Certificazione BIM Manager e BIM Coordinator (UNI 11337-7)
Trainer Certificato ArchiCAD 21
Artlantis Render Betatester
ArchiCAD 25 :: Artlantis 2021 :: C4D 19

massimodl

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 1
Re:tecnologie antisismiche
« Risposta #2 il: 10 Febbraio 2014, 19:23 »
salve a tutti, sono massimo da milano.
Io e la mia compagna stiamo pensando di costruire  una  casa in legno in Lombardia

I nostri dubbi sono non tanto sulla resa estetica o energetica, ma sulla "valenza dell'investimento". mi spiego meglio: esiste un mercato immobiliare per le case ecologiche? è possibile venderne una ed acquistarne un'altra (come d'altronde nel mercato immobiliare tradizionale)?

Grazie a tutti e buona serata.

Rot

  • TUTOR
    ...se hai un problema è perchè non ti ho ancora risposto
  • *
  • Post: 3.216
Re:tecnologie antisismiche
« Risposta #3 il: 11 Febbraio 2014, 11:08 »
Buongiorno Massimo, riguardo alla sua domanda direi che:


1) Una casa è una casa, non esiste un mercato delle case ecologiche separato dal mercato tradizionale.


2) Sono un tecnico della provincia di Bergamo che opera in Italia (soprattutto Lombardia) e all'estero, pertanto Le posso dire come stanno andando le cose nella Regione: il mercato immobiliare è stagnante sia per le case tradizionali che per quelle ecologiche ed energeticamente in classe A, A+ e oro. Le compravendite hanno segnato un enorme calo, grave e costante dal 2009 ad ora. Resiste il mercato in città in zone centrali o di pregio con conseguente stabilità o leggera crescita dei prezzi. Per zone periferiche o di provincia i prezzi sono in contrazione soprattutto in zone turistiche. In generale vi è una quantità di offerta decisamente superiore alla domanda; basti pensare che se qualche anno fa un immobile si vendeva in 2-3 mesi ora si passa a tempi di attesa anche di 1 anno con ribasso del prezzo di compravendita rispetto a quello di prima richiesta. Nonostante ciò non vi è ancora, a mio avviso, una contrazione dei prezzi proporzionata all'invenduto (soprattutto in provincia di Bergamo) in quanto gli anni d'oro, ormai finiti, hanno portato gli speculatori immobiliari ad avere, oggi, spalle abbastanza larghe da riuscire a resistere alla crisi. Il ragionamento è: "finchè riesco a resistere tengo l'invenduto come capitale in attesa di tempi migliori e non abbasso troppo i prezzi di vendita". Naturalmente chi non ha un tesoretto da parte non può fare questo discorso e svende pur di sopravvivere. Pertanto, cercando bene, si trovano vere occasioni da cogliere letteralmente al volo.


3) La presenza di una grande quantità di invenduto pone sul mercato una grande varietà di soluzioni. Si trovano sul mercato immobili degli anni 80-90 in classe G e immobili recenti in classe A. I prezzi di vendita tra le due tipologie non sono distanti anni luce. Pertanto chi investe oggi opta per la classe A, B con conseguente presenza di un elevato numero di unità "vecchie" invendute e che tali rimarranno.




4) Rispetto a qualche anno fa in cui si cercava di costruire puntando al risparmio e ottimizzando i costi (tanto si vendeva comunque), oggi costruire case ecologiche con grande attenzione al risparmio energetico e alla qualità costruttiva è un dovere di chi costruisce. Questo per non trovarsi in una posizione nel mercato svantaggiosa nell'immediato e nel futuro. Già ora, e ancora di più fra qualche anno, si avranno sul mercato una marea di immobili. Purtroppo alcuni di essi saranno obsoleti già prima di aver visto il primo acquirente. E' quindi doveroso non commettere tale errore.
Costruire oggi per vendere oggi è un rischio, che purtroppo nessuno corre più. Ma costruire oggi nell'ottica di usare l'immobile per poi rivenderlo fra qualche anno (quando il mercato ripartirà) è un'ottima idea. Soprattutto considerando la fame delle imprese edili di avere lavoro. Si possono spuntare sconti che dal preziario delle opere edili si aggirano tranquillamente e senza rischi attorno al 20%. Naturalmente per costruire oggi e vendere domani bisogna creare qualcosa di tecnologicamente "moderno" in modo che possa competere tranquillamente con le case del futuro. Pertanto la sua tipologia costruttiva è ideale.


CONCLUSIONE


Se si ha capitale da investire è il momento giusto per acquistare il già costruito (di un certo livello), da ristrutturare o per costruire il nuovo. Fare operazioni immobiliari del tipo speculativo per cui costruisco per vendere subito è un po' rischioso e ad ogni modo per essere concorrenziali oggi e domani è doveroso costruire con attenzione ai particolari e alla resa energetica. Consiglierei in merito di avventurarsi solo nel caso si possa sopportare l'invenduto. Consiglierei di intraprendere assolutamente l'intervento della tipologia descritta nel caso si volesse utilizzare ora l'immobile per poi rivenderlo fra qualche anno. Così facendo si godrebbe dei bassi costi di realizzazione e si avrebbe la certezza di avere un immobile appetibile anche negli anni futuri.


Spero di essere stato esauriente.


mi permetta di fare un po' di pubblicità al mio studio che trova al sito www.2mgproject.com può anche contattarmi via mail rota@2mgproject.com


Cordialmente


Manuel Rota
   


 
Provare, provare e ancora PROVARE
www.2mgproject.com

Jonathan

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.581
Re:tecnologie antisismiche
« Risposta #4 il: 11 Febbraio 2014, 12:50 »
I nostri dubbi sono non tanto sulla resa estetica o energetica, ma sulla "valenza dell'investimento".

Ottima domanda! :ok:

Ottimo anche l'intervento di Rot che, trovandosi in Lombardia, potrà sicuramente approfondire la questione riguardo gli aspetti più pratici così come sulla durabilità e il valore di tale scelta.
ArchiCAD 18 - AutoCAD 2016

Nicklaus

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 161
Re:tecnologie antisismiche
« Risposta #5 il: 21 Dicembre 2014, 00:30 »
salve a tutti, sono massimo da milano.
Io e la mia compagna stiamo pensando di costruire  una  casa in legno in Lombardia
Salve, ero in una ricerca sul forum e M i sono imbattuto nel suo post.
Quoto anche la risposta di Manuel Rota (Rot) e come progettista nel settore, sono passato a costruire case con struttura in legno dal 2006 e maturato una certa esperienza in questo campo.
L'unico consiglio che posso darle ( se non troppo tardi visto la data di pubblicazione del suo post)  è di valutare la serietà della ditta da voi selezionata perché purtroppo in questi anni sono nate molte aziende "eco furbe" che cavalcando l'onda "social-ecologia-sostenibile" molte si sono RIconvertite alle strutture in legno non avendo esperienza in questo campo causando più danni che profitti specialmente a carico degli utenti finali ovvero i loro clienti.
Saluti
Nicola Villa
... since 1993 -> Mac II ci, cx, fx, centris, quadra 650, G3 beige, Titanium, PwbPro 17, MBP 17  ...  ArchiCAD ??  a partire da Radar CH ... per Mac