HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: Piano C.A.S.E.  (Letto 21177 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.641
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #40 il: 24 Aprile 2009, 18:54 »
ma ad essere precisi robs... il tecnico dovrebbe controllare sempre...
ma ad esempio nel mio piccolo... mi stanno gettando in 3 cantieri diversi...
come si fa a controllarli???
e sopratutto... se passi le giornate intere in cantiere gli altri lavori che fine fanno????
francamente spero che passi presto la normativa antisismica in modo di avere la scusa per costruire in acciaio!!!!

Nel mio studio abbiamo più di 15 cantieri diversi avviati, non tutti allo stesso punto ovviamente... io mi occupo di seguirne 6 di questi.
Tutte le mattine faccio un giro in ognuno di questi.  E poi sono d'accordo con l'impresa che diano uno squillo a me e all'ingegnere almeno mezza giornata prima del getto in modo da passare e verificare i ferri.  Se i ferri sono sbagliati si ferma il getto.
Di alcuni ho seguito anche gran parte del getto... perdendo 3-4 ore ...

Sono d'accordo che non è facile controllare sempre tutto ... si cerca di fare il possibile ... l'impossibile lo lascio ai vari saccenti che abbiamo anche qua nel forum ...   :ok:

Robs


« Ultima modifica: 24 Aprile 2009, 18:57 da Robs »

Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 23 :: Artlantis 2020 :: C4D 16

edo.7

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.424
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #41 il: 24 Aprile 2009, 19:09 »
sono d'accordo ma quando su un pilastro 30 - 30 devo mettere per esigenze di normativa sei 18 più le varie staffe (che nel nodo devono avere un passo di 4 cm) a conti fatti una colonna in acciaio non è meglio???

Infatti! Il punto è proprio questo ...
I pilastri 25x40 non si potranno più fare. Quelli 30x30 neppure ...
Le case avranno alla fine muri enormi (se non vogliamo vedere sporgere i pilastri dai muri) e stanze ridotte all'osso ...
Non so quanto stiamo andando nella direzione giusta...

Robs




ma io infatti è per questo che dico converrà usare l'acciaio...
scusa un pilastro 30 x 30 +
pieno zeppo di ferro +
le casseforme +
la gettattura +
la vibratura +
la stagionatura....
non è meglio che si prende una bela colonna + due bulloni e tutti a casa???
va be va... buon w-e
" ....è una vela la mia mente...
                       prua verso l'altra gente...."

Jonathan

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.626
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #42 il: 27 Aprile 2009, 22:30 »
non è meglio che si prende una bela colonna + due bulloni e tutti a casa???

il resto della struttura è in c.a. o in acciaio?
ArchiCAD 18 - AutoCAD 2016

Jonathan

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.626
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #43 il: 27 Aprile 2009, 22:49 »
eheheh ... che grande che sei ... neppure sai di cosa mi occupo nel lavoro ..
lasciamo stare va .. questo attacco personale per punto preso e senza senso lo lascio per chi, come te, ha tempo da perdere ..

Robs, ti stimo una persona intelligente e sono sicuro che ricordi di aver scritto tu "Jonathan ... mi fai ridere ..." e "hai scritto praticamente il nulla ..".
Prima di parlare di "attacchi personali". Potrei aggiungere che evidentemente sapendo invece tu di cosa mi occupo io per lavoro ed avendo io molto tempo, potresti perderne tu un po' a spiegarmi le cose che ho segnalato nel messaggio all'origine di questa discussione e che palesemente ignoro.
Siccome non è mia intenzione creare polemiche, sarei contento di tornare a parlare di tecnica e vedere che questo scambio di opinioni possa alla fine diventare utile per far imparare qualcosa a chi ancora non la conosce.
ArchiCAD 18 - AutoCAD 2016

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #44 il: 19 Maggio 2009, 10:25 »
Abruzzo: villaggi eco-compatibili per risolvere l'emergenza casa
Basterebbero 150 giorni per avere i nuovi alloggi sostenibili

(Rinnovabili.it) – E’ stato presentato ieri in Senato un progetto in grado di far fronte all’emergenza casa in Abruzzo. L’idea è dell’A.Di.S. (Associazione nazionale difesa del suolo) e di Fareambiente (movimento ecologista europeo), ed è stato denominato “99 Villaggi della Speranza”.
In una nota dell’A.Di.S si legge: “Proponiamo la nascita di 99 Villaggi della Speranza localizzati a ridosso dei centri storici e delle realtà insediative e culturali della città e del comprensorio, con strutture pensate nell’ottica di una reale ricostruzione della città e dei paesi, e prodrome, fin d’ora, ad una rapida ripresa delle attività economiche e come volano e strumento per lo sviluppo turistico del comprensorio ed il soggiorno degli studenti” – la nota prosegue – “abitazioni che prevedano il largo utilizzo del risparmio energetico e di energie alternative sin dallo studio urbanistico, disponendo le strutture abitative in modo da ottimizzare il rendimento degli elementi captativi (orientamento delle strutture verso Sud sud-est), con pannelli solari per la produzione contemporanea di acqua calda ed energia elettrica”. Inoltre “facendo ricorso alle tecnologie più innovative del mercato delle energie rinnovabili e vista la difficoltà attuale di ripristino delle reti del gas, ed anche nello spirito di una indipendenza energetica, basta avere a disposizione soltanto un attacco per l’acqua”.
Il progetto prevede, quindi, la realizzazione di alloggi eco-sostenibili di 50 metri quadrati che potranno ospitare 50 famiglie (questa metratura è solitamente sufficiente per una coppia). Gli appartamenti sono progettati per essere autosufficienti energeticamente e con una capacità, grazie ad impianti solari, di 150 kilowatt di picco (pari a 3 kW per utenza) con 300 kilowatt di energia elettrica in surplus.
Il costo di ogni singolo alloggio è stimato dai 30mila ai 50-70mila euro, che, grazie al conto energia, potrebbero essere ammortizzati in 7 anni. “Queste case – ha annunciato il Capo della Protezione Civile Guido Bertolaso – saranno realizzate in 150 giorni.
Il progetto, risultato interessante, ha catturato l’attenzione del deputato del Pdl Gerardo Soglia, che ha espresso l’intenzione di farsi portavoce dell’iniziativa.
Secondo Carlo Frutti, presidente dell’“Associazione difesa del suolo”, occorre guardare “alle zone periferiche e vicine a L’Aquila” e preferire “interventi rapidi e condivisi”. Dopo l’emergenza terremoto le abitazioni potranno essere riutilizzate per gli studenti, le coppie più giovani e il turismo, e come modelli da seguire nella prevenzione anti-sismica.
Se dovesse essere accolto, il progetto verrà accorpato al “Piano C.A.S.E.” (Complessi Antisismici Sostenibili ed Ecocompatibili) studiato anch’esso per l’emergenza abruzzese.

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #45 il: 19 Maggio 2009, 10:29 »
19/05/2009 – È stato approvato il 16 maggio scorso dalla Conferenza dei servizi convocata dal Commissario delegato per l’emergenza terremoto, Guido Bertolaso, il progetto preliminare per la realizzazione del Piano C.A.S.E..
 
Si tratta – ha spiegato Bertolaso – di un laboratorio sperimentale, un progetto pilota a livello nazionale ed internazionale, che punta a tenere alta l’attenzione sull’Abruzzo per molti anni.
Il progetto prevede la realizzazione di edifici a due e a tre piani, per le persone che non potranno rientrare nelle loro abitazioni danneggiate dal sisma, perché dichiarate inagibili e che si stima saranno intorno alle 12-13 mila. Le costruzioni prefabbricate saranno fissate ad una piattaforma in calcestruzzo armato di circa 1.000 mq, isolata sismicamente. Questa tecnica consente di ridurre fino a un decimo le sollecitazioni sulla struttura e la percezione del terremoto da parte di chi abita nelle case.
 
Ogni complesso, di circa 1.900 mq tra case e scale, conterrà dai 25 ai 30 alloggi e prevede uno spazio adeguato per i parcheggi. Le abitazioni saranno circondate da 2.500 mq di aree verdi e sopra gli edifici potranno essere applicati dei pannelli fotovoltaici. Il progetto comprende la realizzazione di servizi come asili, centri sportivi e centri anziani. Le case saranno consegnate completamente ammobiliate. Si stima che le prime 1.000 abitazioni potranno essere consegnate a settembre e che le costruzioni saranno completate entro dicembre.
 
 
Sul versante delle infrastrutture, per far fronte alle accresciute esigenze di operatività dell’aeroporto dei Parchi in località Preturo (L’Aquila), conseguenti al sisma, e in vista del Vertice G8 previsto per il prossimo mese di luglio, il Dipartimento della protezione civile realizzerà, in via di somma urgenza, lavori di adeguamento della struttura aeroportuale, delle connesse infrastrutture e della viabilità. È quanto prevede l’Ordinanza n. 3766 dell’8 maggio 2009, pubblicata sulla GU n. 112 del 16 maggio 2009.
 
È consentito derogare all’art. 17 DL 39/2009, relativo allo svolgimento G8 nella regione Abruzzo, e alle disposizioni di cui agli articoli 12, 15, 16 e 17 del Dlgs 327/2001 (TU in materia di espropriazione per pubblica utilità), che riguardano i progetti delle opere da realizzare nelle aree soggette ad esproprio. Le spese per i lavori di adeguamento hanno un tetto massimo di 900 mila euro e sono a carico dell’Ente nazionale dell’aviazione civile.
 
L’Ordinanza prevede, inoltre, che il Commissario delegato Bertolaso si avvalga dell’Agenzia del Territorio per le procedure di occupazione ed espropriazione e per l’accertamento della congruità delle forniture di beni e servizi acquisiti in relazione al Grande evento G8 e per l’emergenza derivante dal sisma.

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #46 il: 26 Maggio 2009, 13:54 »

mister-no

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 148
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #47 il: 26 Maggio 2009, 14:03 »
Va bene che siamo in emergenza... però... manco i pdf sanno fare... annamo bene... :frusty:
Alessandro
***
Autocad Architecture 2009 # AddCad 10
Artlantis R - Artlantis Studio 2
CorelDRAW 12

Jonathan

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.626
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #48 il: 26 Maggio 2009, 17:17 »
Va bene che siamo in emergenza... però... manco i pdf sanno fare... annamo bene... :frusty:

A giudicare da quello disponibile sul sito della Protezione Civile direi che non è così.
ArchiCAD 18 - AutoCAD 2016

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #49 il: 13 Giugno 2009, 20:41 »
La potezione civile ha pubblicato la lista delle 16 aziende che si sono aggiudicate l'appalto:

http://www.protezionecivile.it/cms/view.php?cms_pk=15977&dir_pk=187

P.

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.641
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #50 il: 15 Giugno 2009, 12:05 »
Interessante che tra i vincitori ce ne sia solo uno autoctono ... ma questo già si sapeva ...

Robs


Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 23 :: Artlantis 2020 :: C4D 16

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #51 il: 24 Luglio 2009, 16:58 »

Jonathan

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.626
Re: Piano C.A.S.E.
« Risposta #52 il: 24 Luglio 2009, 18:22 »
ArchiCAD 18 - AutoCAD 2016