HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: pannelli mobili  (Letto 3508 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

lucovic

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 11
pannelli mobili
« il: 11 Ottobre 2005, 17:21 »
Ciao,

sto muovendo il primi passi con C4D, mi si presenta un problema: riguarda i rendering architettonici di interni.

Devo fare delle viste con dei personaggi nella scena, ho agito inserendo un piano verticale e assegnando la texture (personaggio, albero, ecc.). Ho fatto bene o c'è un modo migliore?

Le viste sono più di una e possono riguardare lo stesso ambiente da diversi punti di vista, l'obiettivo che mi pongo è quello di preparare le viste/scene per poi lanciare i rispettivi rendering in serie senza la necessità di stare davanti al pc a lanciare un rendering per volta.

Per far questo ho pensato di settare viste diverse in fotogrammi diversi, quindi la telecamera sarebbe una (giusto?) e alla fine lancerei il rendering non di un'animazione, ma di una serie di immagini statiche.

Bene, il problema è costituito dai pannelli/personaggi che dovrebbero mantenere l'orientamento a favore di telecamera.

Ho provato trascinando il personaggio dentro la telecamera, ma  se lo porta dietro appena la sposto, mentre vorrei che il pannello rimanesse bloccato sulle coordiante che ho assegnato ad eccezione dell'asse verticale  sul quale dovrebbe ruotare "guardando" sempre la telecamera.

Scusate se sono stato prolisso, ma spero di essermi spiegato bene.

Qualcuno può aiutarmi?

Ciao,
Luca.

beppeg

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 102
pannelli mobili
« Risposta #1 il: 11 Ottobre 2005, 19:20 »
Ti sei spiegato benissimo  :wink:
Devi assegnare al piano un tag "look at camera" che immagino in italiano sarà una cosa tipo "Guarda la camera". Se clicchi il tag vedrai che c'è un radio-botton che permette di modificare anche la rotazione P, in questo modo il pannello sarà sempre parallelo alla camera. Se hai usato il piano standard di cinema verifica che sia orienrtato verso le +Z  :wink:
Per il render multiplo hai due opzioni, o come hai impostato tu, ricordandosi di renderizzare ad 1 fps, oppure creare tante scene quante sono le diverse viste con relativo percorso di salvataggio e nome unico, poi chiudi tutto e dal menù rendering invochi il comando "Batch Remnder", ti si apre un pannellino con 10 slot per 10 scene, gli dai l'ok e lui renderizza il tutto  :wink:
MacPro 2009 8 core 2,26 Mhz / 10 GB Ram / nVidia GTX 285 / nVidia GT 120 / OsX 10.6.7 / Cinema 4D R 12 /  web site

lucovic

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 11
provare, provare, provare...
« Risposta #2 il: 13 Ottobre 2005, 13:55 »
scusa per il ritardo con cui rispondo, ma grazie per i tuoi preziosi suggerimenti, non ho trovato il radio-botton di cui parli, comunque va bene già così.

Adesso il mio problema invece è un altro, un po' più serio: la luce!

Non riesco a districarmi bene:

- è meglio avere poche luci e un radiosity con un alto numero di campioni stocastici o viceversa?
- qual è la combinazione migliore per avere dei bei rendering  senza tempi di calcolo esagerati?
- ho un Intel Pentium 4 3.4 Ghz con 1 Ghz di RAM e, appena riescono a ripararlo, un AMD Athlon 1 Ghz con 384 Mhz di RAM che vorrei sfruttare con NetRender
- ho trovato vantaggioso esportare da ArchiCAD con il layer delle luci acceso, così in C4D me le trovo già tutte piazzate, ma penso d'aver capito che è meglio portarsi i faretti come oggetto e non come fonte luminosa, come si fa in C4D a far sembrare i faretti accesi anche se non emettono realmente luce?

Mi fermo qui, sono un po' spazientito :!: , ma sono pronto ad accogliere indicazioni e insegnamenti utili.

Ciao.

pierpaolo

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.455
pannelli mobili
« Risposta #3 il: 13 Ottobre 2005, 14:43 »
ciao lucovic :wink:
è bene procedere per gradi...
se ti serve un 'illuminazione naturale : utilizza un oggetto cielo per la GI (global illumination) , e una luce distante parallela con una tonalità leggermene giallina per simulare il sole. attiva il radiosity e lascia le impostazioni standard per il momento.
cerca di postare un immagine così potremmo esserti più di aiuto :wink:
per l'illuminazione artificiale io sconsiglierei di importare le luci di ArchiCAD in cinema.
Pier Paolo

lucovic

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 11
procediamo...
« Risposta #4 il: 13 Ottobre 2005, 14:58 »
grazie Pier Paolo,

proverò appena posso e ti farò sapere, non oggi perché mi devo occupare del plastico: questi render mi servono per la tesi, mi laureo a dicembre in Architettura.

Grazie ancora, ci sentiamo probabilmente domani.

p.s.: in allegato i miei primissimi passi, qui non avevo ancora portato i faretti e ho messo solo 3/4 luci spot da C4d e il sole.

MarioVer

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 16
Re: provare, provare, provare...
« Risposta #5 il: 16 Ottobre 2005, 23:05 »
- ho trovato vantaggioso esportare da ArchiCAD con il layer delle luci acceso, così in C4D me le trovo già tutte piazzate, ma penso d'aver capito che è meglio portarsi i faretti come oggetto e non come fonte luminosa, come si fa in C4D a far sembrare i faretti accesi anche se non emettono realmente luce?


Per far sembrare i faretti accesi anche se non emettono luce scegli uno spot rotondo che posizionerai all'altezza del faretto; poi nella finestra "Generale" degli attributi seleziona 'visibile' nel menù della voce Luce visibile e poi spunta su Nessuna illuminazione. In questo modo se lanci il render vedrai un fascio di luce che sembra uscire dal faretto, ma che non influisce sulll'illuminazione della scena.
Oppure crea una nuovo materiale con il canale luminanza attivato e assegnalo a quello che dovrebbe essere il vetro del faretto. Contribuirà all'illuminazione dell'interno, aiutando il rady senza appesantirlo ecessivamente.

Personalmente penso però che il radiosity sia una scelta evitabile in un render di interni con molti punti luce (faretti, lampade da tavolo etc etc).

ciao Mario :-)
ArchiRADAR
Il primo portale verticale italiano dedicato ad ArchiCAD
www.ArchiRADAR.it - info@ArchiRADAR.com