HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: Distanza da confine e aumento dislivello  (Letto 12801 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
Distanza da confine e aumento dislivello
« il: 15 Dicembre 2008, 17:42 »
Sono in una situazione particolare e chiedo al forum se qualcuno ha avuto esperienza in merito...

Un mio cliente ha un manufatto a confine senza aperture sul fondo prospiciente
Il confinante vuole costruire a confine un muro di sostegno (che si regge da solo, tutto sulla sua proprietà e in aderenza) in modo da innalzare il piano di campagna del lotto confinante sostenendo il fatto che può costruire a confine

secondo me potrebbe costruire a confine un edificio ma non un terrapieno in quanto varia l'originale piano di campagna e rende seminterrato quello che per il mio cliente ora è un piano fuori terra...

ora, qualcuno ha esperienza di decreti della cassazione di una situazione del genere?

P.
« Ultima modifica: 15 Dicembre 2008, 18:09 da Peter »

massimo

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.999
Re: Distanza da confine e aumento dislivello
« Risposta #1 il: 15 Dicembre 2008, 20:39 »
ciao Pietro...premetto che non mi è mai capitato nulla di simile...ma secondo me può farlo.
il codice civile art. 877 parla di muri in aderenza... e di fabbrica...e pertanto fabbrica è a detta degli avvocati...una fabbricazione (muro, alloggio, casa, ecc).... è molto sottile la cosa... ma ci mangiano dentro su ciò.... :?
altro articolo ambiguo e l'840 leggilo e poi capisci il perchè! dice tutto e niente...come al solito  :wink:
il fatto che sia un terrapieno è tutto da dimostrare...in quanto quante volte avrai visto case al piano campagna e il vicino ha la casa sulla montagnetta.... immagino migliaia di volte....e alla fine il muro non è altro che un muro di recinzione...anche se agli effetti è anche di sostegno...
max

in alcune situazioni estreme la legge è inadeguata.Per porre rimedio alla sua inadeguatezza è necessario agire al di fuori della legge,per ottenere la giustizia naturale.Questa non è una vendetta:la vendetta non è un motivo valido,è una risposta emotiva.No,non vendetta..Punizione!the punisher

luciano

  • Junior
    ...frequento ed imparo in fretta
  • *
  • Post: 862
Re: Distanza da confine e aumento dislivello
« Risposta #2 il: 16 Dicembre 2008, 07:00 »
Ha l'autorizzazione comunale per modificare lo stato dei luoghi?

architect68

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 223
Re: Distanza da confine e aumento dislivello
« Risposta #3 il: 16 Dicembre 2008, 08:29 »
Mentre aspetto di chiedere al mio socio che ne sa + di un avvocato, faccio un'osservazione che può essere utile, dando per scontato che il vicino possa costruire a confine per il fatto che lo ha già fatto il tuo cliente, nell'ipotesi che il vicino voglia rienpire di terra detto nuovo muro dovrà lasciare intercapedine (norma igienico sanitaria obbligatoria per l'abitazione del tuo cliente) ma a quel punto il nuovo muro non sarà possibile redigerlo a confine..... per cui non potrà costruirlo...... oppure lo potrà fare ma a distanza da codice di 3ml. o superiore se normata in modo + restrittivo dagli strumenti urbanistici in vigore sul territorio..
Assemblato in casa....., Intel Core2 Quad Q9550 @3604GHz, 8GB DDR2, Nvidia GeForce 7950GT, WinVista64bit

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.463
Re: Distanza da confine e aumento dislivello
« Risposta #4 il: 16 Dicembre 2008, 08:58 »

Un mio cliente ha un manufatto a confine senza aperture sul fondo prospiciente


Questa è "la prima fregatura" , se così si può dire, per il tuo cliente......essendoci la costruzione a confine il confinante ha tutti i diritti di costruire in aderenza (naturalmente solo per il tratto in cui esiste l'edificio). Per il resto deve arretrarsi  secondo quanto stabilito dalle norme di zona e/o di codice civile....


secondo me potrebbe costruire a confine un edificio ma non un terrapieno in quanto varia l'originale piano di campagna e rende seminterrato quello che per il mio cliente ora è un piano fuori terra...


anche secondo me (e ti parlo da tecnico che ha istruito per anni concessioni/permessi edilizi) può costruire..... Quello che deve mettere in atto sono tutte quelle tecniche atte ad impedire che ci siano danno verso la proprietà del tuo cliente e/o nuove servitù. Tieni presente che generalmente i permessi sono rilasciati salvi e impregiudicati i diritti di terzi....... Eventuali nuove servitù e/o danni presenti e/o futuri sono regolati dal codice civile e devono essere fatti valere (diritti di terzi) in sede giudiziale.....
Quello che eventualmente è da valutare è la conformazione delle zone circostanti e se la realizzazione del terrapieno è un artificio per recuperare della cubatura (l'altezza del solido emergente misurata rispetto alla nuova quota)....... In questo caso (almeno qui a Padova) si tiene conto della quota media dei terreni circostanti e nel caso che un proprietario modifichi la quota del suo lotto, la quota zero di progetto va sempre riferita al piano medio di campagna ante intervento e/o alle strade/piazze/marciapiedi contermini.....
« Ultima modifica: 16 Dicembre 2008, 09:02 da antonibon »
Antonello B.

ArchiCAD 23 :: Artlantis 7 :: macOS Catalina :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.5.0

Peter

  • Veteran
    ...il forum di ArchiRADAR è la mia seconda casa
  • *
  • Post: 12.843
Re: Distanza da confine e aumento dislivello
« Risposta #5 il: 16 Dicembre 2008, 13:48 »
Mentre aspetto di chiedere al mio socio che ne sa + di un avvocato, faccio un'osservazione che può essere utile, dando per scontato che il vicino possa costruire a confine per il fatto che lo ha già fatto il tuo cliente, nell'ipotesi che il vicino voglia rienpire di terra detto nuovo muro dovrà lasciare intercapedine (norma igienico sanitaria obbligatoria per l'abitazione del tuo cliente) ma a quel punto il nuovo muro non sarà possibile redigerlo a confine..... per cui non potrà costruirlo...... oppure lo potrà fare ma a distanza da codice di 3ml. o superiore se normata in modo + restrittivo dagli strumenti urbanistici in vigore sul territorio..

Secondo la S.C. in tema di distanze legali, il muro di contenimento di una scarpata o di un terrapieno
naturale non può considerarsi "costruzione" agli effetti della disciplina di cui all'art. 873 c.c. per la parte che
adempie alla sua specifica funzione, e, quindi, dalle fondamenta al livello del fondo superiore, qualunque sia
l'altezza della parete naturale o della scarpata o del terrapieno cui aderisce, impedendone lo smottamento
(Cass. 19 agosto 2002 n. 12239;Cass. 15 giugno 2001 n. 8144); la parte del muro che si innalza oltre il
piano del fondo sovrastante, invece, in quanto priva della funzione di conservazione dello stato dei luoghi, è
soggetta alla disciplina giuridica propria delle sue oggettive caratteristiche di costruzione in senso tecnico
giuridico, ed alla medesima disciplina devono ritenersi soggetti, perché costruzioni nel senso sopra
specificato, il terrapieno ed il relativo muro di contenimento elevati ad opera dell'uomo per creare un
dislivello artificiale o per accentuare il naturale dislivello esistente (Cass. 10 gennaio 2006 n. 145).


con sopra secondo me è possibile innanzitutto stabilire che non è una recinzione ma una costruzione
essendo una nuova costruzione anche secondo me per le norme igienico sanitarie deve lasciare una intercapedine... ti ricordi la normativa di riferimento per quanto riguarda l'intercapedine?

P.




Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.641
Re: Distanza da confine e aumento dislivello
« Risposta #6 il: 16 Dicembre 2008, 14:02 »
Io ho avuto una esperienza simile con un confinante.  Abbiamo presentato una DIA per lo spostamente di alcune piane (per realizzare dei terrazzamenti) e il vicino ha fatto un esposto in comune ottenendo di mettere a distanza di 3 metri la prima piana.  Ci siamo insomma "accordati" ...

Robs



Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 23 :: Artlantis 2020 :: C4D 16

architect68

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 223
Re: Distanza da confine e aumento dislivello
« Risposta #7 il: 17 Dicembre 2008, 08:39 »
Scusa Peter avevo perso di vista il post.... le misure delle intercapedini sono normalmente normate dai Regolamenti Edilizi a corredo dei P.R.G. o P.U.C. non credo esista una norma nazionale che dia indicazioni sulle misure min. o max. se non il D.M. del 68 sulle norme igienico sanitarie che ne istitutì i concetti base. Se non hai trovato altro scrivi che cerco + a fondo.

ciao
Corrado
Assemblato in casa....., Intel Core2 Quad Q9550 @3604GHz, 8GB DDR2, Nvidia GeForce 7950GT, WinVista64bit