HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: I.M.U.  (Letto 1333 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

svolta 2013

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 15
I.M.U.
« il: 17 Gennaio 2013, 08:00 »
Ciao a tutti.... vi chiedo un parere fiscale e legale.
- Un cliente possiede un fabbricato di medie dimensioni che ricade in zona D(3) (insediamenti prod sparsi) ed attualmente classificato all' Agenzia del Territorio come C/3 (Laboratori per arti e mestieri ).... a causa della crisi economica la ditta a cui era affittato il capannone è fallita, e adesso trovare un nuovo affittuario è difficile.
- La moglie del cliente ha l'attestato di imprenditore agricolo tit principale, iscritta al registro imprese e possiede + di 10.000 mq di terreno nello stesso comune.
- Loro potrebbero ottenere il requisito di ruralità per il capannone attraverso autocertificazione e stato di famiglia....potendo in tal modo pagare molta meno IMU, su questi fabbricati ha aliquote pazzesche.
MA se si dovesse riprendere l'economia e qualke imprenditore volesse riprendere il capannone per svolgerci attività, il requisito di ruralità potrebbe essere tolto con il semplice contratto di affitto comunicandolo all'Agenzia del territorio oppure no?

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.463
Re:I.M.U.
« Risposta #1 il: 27 Gennaio 2013, 10:25 »
La destinazione dei locali non viene definita dall'Agenzia del Territorio ma dal certificato di agibilità rilasciato a suo tempo dal Comune.......


Innanzitutto devi vedere cosa riporta tale certificazione ......poi valutare nella tua regione cosa è necessario fare per il cambio d'uso senza opere (in alcune regione non è necessario fare nulla, in altre una semplice comunicazione, in altre ancora un PDC).....conseguentemente procedere con la variazione catastale per portare la destinazione a rurale....


In futuro, per ritornare all'originaria destinazione, sarà necessario rifare la stessa procedura...... presta attenzione però in quanto, per paradosso, potresti trovarti nella situazione in cui, per intervenute modifiche alle norme di zona, non si possa più ripristinare l'originaria destinazione....
« Ultima modifica: 27 Gennaio 2013, 10:27 da antonibon »
Antonello B.

ArchiCAD 23 :: Artlantis 7 :: macOS Catalina :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.5.0