HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: ampliamento di un balcone esistente su facciata posta a 5 metri dal cancello  (Letto 25140 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

lauramnd

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 6
Buongiorno, vorrei sottoporvi il seguente quesito.
Abito in provincia di Varese, in un'abitazione di famiglia (i miei genitori abitano sotto di me) completamente recintata.
L'oggetto del quesito è relativo al lato strada della casa, la cui facciata è esattamente a 5 metri dalla recinzione, confinante con la strada (non con altro edificio).
Su tale lato della casa esistono già due lunghi balconi, profondi solo 1 metro e distanti tra loro 4 metri.
Quello che vorrei fare è avere un terrazzo utilizzabile, e non un balcone lungo e stretto come quelli attuali dove ci sta a malapena un tavolino da bar.
I due balconi esistenti resterebbero tali e quali, li vorrei però unire creando una zona di balcone "più profonda", ossia arrivando a una profondità totale di 2,5 metri solo in tale parte nuova e centrale.
Volendo evitare di dover entrare nella soletta e rompere tutta la pavimentazione interna dell'appartamento, abbiamo necessità di mettere due pilastri che sorreggano la nuova area di terrazzo (che misurerebbe 2,5 x 4 metri).
Il comune lo scorso anno mi ha risposto che i pilastri in cemento, essendo a una distanza inferiore a 5 metri dal cancello, non potevano essere realizzati.
Così abbiamo pensato a una struttura in ferro con gettata (struttura affrancata alla facciata) e anche i pilastri in ferro.
Oggi sono tornata in comune e mi hanno detto che non è solo il cemento a non essere ammesso ma qualunque tipo di struttura portante...
Volevo sapere qualcosa di più in merito, perchè date le due risposte diverse da un anno all'altro, non sono più sicura che in comune sappiano darmi risposte corrette.
A chi devo credere? Ci sono degli escamotage per poter realizzare tale balcone se veramente non posso piantare a terra nulla come sostegno ma nemmeno voglio rompere l'appartamento per fare lo sbalzo?
NOTA AGGIUNTIVA: sotto alla parte di balcone nuovo c'è la porta di ingresso, quindi tale terrazzo farebbe anche da tettoia all'ingresso. Lo preciso qualora possa essere utile al fine di trovare degli escamotage...
Grazie mille per chi vorrà aiutarmi.
Laura
« Ultima modifica: 05 Aprile 2014, 16:47 da lauramnd »

Lisox

  • Junior
    ...frequento ed imparo in fretta
  • *
  • Post: 301
Ciao la domanda è molto chiara ma per risponderti bisognerebbe leggere il Pgt + il regolamento edilizio del tuo comune... nei quali potrebbero esserci limitazioni maggiori rispetto al codice civile

lauramnd

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 6
Grazie Lisox per la tua risposta.
Ma io come normale cittadina posso avere accesso a tali documenti?
Scusa, può sembrare una domanda scema ma di edilizia annessi e connessi ne so proprio 0 ...

Lisox

  • Junior
    ...frequento ed imparo in fretta
  • *
  • Post: 301
Sicuramente sì. E' luogo comune pensare che in certi uffici comunali si rechino solo i tecnici per sbrigare le pratiche dei normali cittadini.
Poi sta alla disponibilità del dipendente comunale... taluni pretendono che anche il normale cittadino sappia le virgole di quello o quell'altro regolamento (vedi imu tarsu e chi più ne ha più ne metta).
Ma non farti intimidire: richiedi con gentilezza una copia dei regolamenti comunali e con un bel po' di pazienza capirai quali sono le regole del gioco.
Sicuramente ti troverai nei casini delle norme e regolamenti italiani... e se il tecnico comunale non vorrà aiutarti a capire dove sono scritte certe regole allora ti consiglio di appoggiarti ad un buon professionista che poi alla fine sarà anche quello che progetterà e firmerà la struttura del nuovo balcone  :ok: 

Lisox

  • Junior
    ...frequento ed imparo in fretta
  • *
  • Post: 301
Opps... non avevo visto la nota aggiuntiva... Allora penso a questo escamotage (che magari non è nemmeno necessario): potresti configurare questo tuo intervento come una serra solare (riqualificazione energetica) la quale se non erro va in deroga sicuramente al volume e forse anche alle distanze.. ma anche qui dipende dal regolamento comunale  :bigrin:   

lauramnd

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 6
Grazie ancora Lisox.
Per quanto riguarda l'escamotage da te suggerito, la serra solare però per essere tale non deve necessariamente essere chiusa? Noi dobbiamo contenere al massimo i costi di conseguenza l'ipotesi di fare anche delle chiusure (sebbene apribili) non l'abbiamo considerata.
Grazie :frusty:

Lisox

  • Junior
    ...frequento ed imparo in fretta
  • *
  • Post: 301
Eh sì la serra solare deve essere chiusa con dei vetri  :specchio:

lauramnd

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 6
...forse allora è meglio precisare che se troviamo un escamotage, la soluzione più vicina alle nostre esigenze è utilizzando una struttura di ferro (acciaio inox o quant'altro) dal momento che dai preventivi che abbiamo fatto fare il costo è 1/3 rispetto alla messa in opera in cemento.
Dobbiamo ridurre il costo il più possibile, in quanto per la realizzazione, seppur (relativamente) economica, dovremo chiedere un finanziamento.
Grazie ancora a chi vorrà suggerirmi qualche soluzione in merito.

klq

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 148
...ciao
il consiglio di avvalersi di un buon tecnico è sicuramente il migliore
comunque:
una "tettoia/balcone" con dei pilastri di sostegno fanno un portico, che è a tutti gli effetti una costruzione, e quindi deve rispettare le distanze legali...
Se queste non ci sono la nuova struttura dovrà essere necessariamente affrancata all'edificio, fatta salva la verifica delle NTA che potrebbero limitare le profondità degli aggetti o comunque normarle in relazione alle distanze dai confini/edifici, e qui il quesito non è più urbanistico, ma strutturale.
Se puoi o non puoi dipende dal muro a cui andrai ad appendere la tua struttura, anche perché uno sbalzo di 2.50 m x 4.00 non è proprio una tettoietta.....
Se poi hai problemi di budget stai lontano dall'inox....

lauramnd

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 6
Grazie KLQ,
ad oggi i preventivi in acciaio inox rispetto a tutta l'opera in cemento (che richiede quindi un ulteriore lavoro all'interno dove si alzerebbe la pavimentazione esistente) hanno il costo di 1/3 rispetto al cemento, per questo siamo più orientati all'inox.
Ma il problema restano sempre i pilastri. Il comune non me li fa passare, anche se in metallo e non in cemento....

Rot

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 3.216
Buongiorno, per quanto riguarda la risposta del Comune non vi è discordanza da un anno con l'altro. Nel vostro caso, qualsiasi cosa che poggi a terra a meno di 5m dal confine non è fattibile. Non interessa il materiale.


La via della serra non è fattibile. Deve essere un vano tecnico, esposta completamente a sud e ovviamente deve essere chiusa. Non può passare l'idea di fare una veranda abitabile e farla passare in deroga al volume.


Attenzione alla profondità del balcone, di solito sopra 1.5m la superficie eccedente si computa come superficie coperta, pertanto è opportuno verificarne la disponibilità sul lotto.


A bassi costi, non vedo soluzioni che vi consentano di fare l'intervento... Ad alti costi magari si, ma con interventi strutturali sostanziali da integrare esteticamente con l'edificio.


Vi consiglio di consultare un tecnico anche se... non vedo grandi soluzioni per voi.







Provare, provare e ancora PROVARE
www.2mgproject.com

lauramnd

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 6
Grazie Rot, prendo atto della tua risposta che però mi rattrista molto. :crying:
Mi sento soffocare in casa ma non so come uscirne, mi sembra un vicolo cieco.
Certo, se fossi milionaria la prima soluzione - quella in cemento e putrelle nella soletta esistente, sarebbe fattibile, non ci sono problemi di superficie perchè abbiamo ancora superficie edificabile nel nostro lotto.
Il problema è il costo, che è improponibile, i preventivi vanno dai 30 ai 40 mila euro per un balcone...
e per me non è cosa!
Grazie comunque e se per caso a qualcuno venisse qualche idea geniale per raggiungere il mio obbiettivo, me lo faccia sapere.

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Alla base di tutto sta comunque il fatto che per fare detti lavori devi comunque ottenere un permesso di costruire o presentare una DIA........è la documentazione deve essere predisposta da un tecnico iscritto all'albo professionale......quindi non ti resta che contattare in professionista della tua zona che saprà trovare la giusta soluzione.......
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0

valemotta

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 1
Salve, lo so che è un post vecchio ma sono interessata alle vostre risposte perché ora mi sto trovando nella stessa situazione (più o meno) e volevo conoscere se gli sviluppi. Io ho una situazione analoga e interpellando varie ditte vicine che ho conosciuto sul portale Edilnet.it mi hanno consigliato di demolire e rifarlo più grande. Si stanno occupando loro dei contatti con il comune e sono curiosa di sapere come è andata.

Jonathan

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.614
Scusa, può sembrare una domanda scema ma di edilizia annessi e connessi ne so proprio 0 ...

Meglio rivolgersi ad un tecnico del posto. Sicuramente un primo parere saprà darlo gratuitamente.
ArchiCAD 18 - AutoCAD 2016

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Salve, lo so che è un post vecchio ma sono interessata alle vostre risposte perché ora mi sto trovando nella stessa situazione (più o meno) e volevo conoscere se gli sviluppi. Io ho una situazione analoga e interpellando varie ditte vicine che ho conosciuto sul portale Edilnet.it mi hanno consigliato di demolire e rifarlo più grande. Si stanno occupando loro dei contatti con il comune e sono curiosa di sapere come è andata.


Più che ad una ditta è meglio rivolgersi ad un professionista......che oltre a predisporre l'eventuale progetto curerà anche la direzione lavoro....
Se fai fare tutto alla ditta chi la controlla nel corso dei lavori?
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0