HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze  (Letto 45965 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« il: 10 Novembre 2015, 11:05 »
Sto cercando pareri (dati da esperienza nell'uso) sui radiatori svedesi.
Tipo questi:


http://www.iorisparmioenergia.com/radiatori-elettrici-svedesi-it/radiatori-elettrici-svedesi-modelli-disponibili-it
http://www.radiatorielettricisvedesi.com


parlando di un gran risparmio (di energia e soldi) perché consumano poco ma scaldano perfettamente l'ambiente.
Io sono molto scettica sui decantati consumi ridotti, ma soprattutto non mi convince la qualità del microclima creato.


Qualcuno di voi ha avuto esperienze su campo?


grazie
Robs




Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #1 il: 11 Novembre 2015, 08:00 »
Se hai la possibilità di installare una unità esterna meglio questi:


http://www.daikin.it/minisite/nexura/index.jsp


molto più efficienti e li utilizzi anche in estate per il raffreddamento dei locali....


PS: ce ne sono anche di altre marche, alcune anche con compressore interno al mobiletto e abbastanza silenziosi....
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #2 il: 11 Novembre 2015, 10:31 »
si, ma per quanto riguarda i consumi?
hai esperienze?

Robs

Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #3 il: 11 Novembre 2015, 12:48 »
Con la pompa di calore spendi meno di un radiatore con la resistenza elettrica.....Poi se riesci ad abbinare un impianto fotovoltaico ti riscaldi praticamente con poco.
Presta attenzione la zona in cui è ubicato l'edificio in quanto la Daikin è una delle poche che ti garantisce il funzionamento delle pompe di calore con temperature esterne di -5 gradi. Per temperature inferiori ti conviene sentire il tecnico di zona.


Se l'unità esterna è collocata in zona protetta non dovrebbero esserci problemi....
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #4 il: 11 Novembre 2015, 13:07 »
Comunque io chiedevo esperienze su questi radiatori svedesi che ovunque vengono pubblicizzati con consumo bassissimo nonostante vengano tenuti quasi sempre accesi.
Su pompe di calore e altro lo so Antonello, ho sempre utilizzato questi sistemi evitando il riscaldamento via elettricità (a meno di un buon impianto fotovoltaico).


Ciò che mi interessava capire è quanto di vero ci fosse in questo tipo di prodotti che pubblicizzano con consumi più bassi del riscaldamento tradizionale o a pellet .


Robs




Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

paperless

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 1.740
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #5 il: 12 Novembre 2015, 06:45 »
Bella discussione. Sono interessato a livello personale visto che un giorno dovrò eliminare il vecchio impianto di riscaldamento (a gasolio >_<) e farne uno nuovo.
Seguo convenzione.
L
Sito:  http://www.gianlucasavino.it/
-------------------------------------------------
|MXM - certified user| + BetaTester

lucio vero

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 10.765
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #6 il: 12 Novembre 2015, 09:54 »
... un bruciatore a metano no?  :huh:
Luciano Cuntreri - Geometra
Longum iter est per praecepta, breve et efficax per exempla
... I MIEI LAVORI ... to explain my and your projects ...

lucky67rg@NOSPAMgmail.com

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #7 il: 12 Novembre 2015, 10:42 »
... un bruciatore a metano no?  :huh:


Cosa superata.....ora si lavora con impianti in pompa di calore che sfruttano l'energia fotovoltaica e il solare termico.....poi se hai soldi da investire aggiungi delle sonde geotermiche è hai il non plus ultra....
Le ultime due case che sto realizzando addirittura non abbiamo nemmeno fatto l'allacciamento al gas......per cucinare fornelli ad induzione....
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0

paperless

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 1.740
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #8 il: 12 Novembre 2015, 11:30 »

Abito in una casa con una buona esplosione per il solare termico (tetto a falda) e abito anche all'ultimo piano (casetta di solo due piani). Il Solare termico è una soluzione che ho pensato. Abbiamo fatto anni fa un impianto per l'azienda agricola del padre di mia moglie (100mq) copre i consumi dell'azienda.

"per cucinare fornelli ad induzione."

Si, questo mi piacerebbe parecchio visto che dove abito non arriva il gas e si va avanti con le classiche bombole. >_<


Ora devo solo trovare i soldi per tutto questo (hai detto niente).   :specchio:
L
« Ultima modifica: 12 Novembre 2015, 11:34 da paperless »
Sito:  http://www.gianlucasavino.it/
-------------------------------------------------
|MXM - certified user| + BetaTester

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #9 il: 12 Novembre 2015, 11:56 »
Luca .. ti serve il fotovoltaico per eliminare le bombole a gas.
Nell'ultima casa che ho realizzato ho inserito un impianto fotovoltaico da 6 Kw + solare termico, pompa di calore e riscaldamento a pavimento radiante. Ho fatto predisporre comunque l'allaccio del gas così che un domani, in caso di necessità, possono usare anche quello. Questo sarebbe l'ottimo.
Ma un impianto fotovoltaico da 6 Kw non costa poco ...


In alcune zone qui in toscana molte aziende agricole hanno installato il fotovoltaico su pali nei loro terreni. In questo modo rivendono l'energia, oltre ad usarla per sé.


Robs


« Ultima modifica: 12 Novembre 2015, 11:59 da Robs »

Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

lucio vero

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 10.765
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #10 il: 12 Novembre 2015, 12:13 »
... ovvio che il metano è superato ... ma il fotovoltaico costa ancora troppo ... e francamente tutto sto risparmio con le caldaie a pallet mah ... ergo o ti metti i pannelli foto sul tetto o altrimenti qualsiasi soluzione elettrica non è conveniente.

P.S.: Tutto questo grazie ad un tizio che ci ha governato per un ventennio che ha permesso ai suoi elettori imprenditori, di fare mega impianti galattici per lucrare sugli incentivi statali che tutti noi paghiamo e continueremo a pagare per altri ventanni in bolletta. Tutt'altra cosa sarebbe stata una visione meno delinquenziale ... permettendo a tutti o quasi di avere energia a costi non dico a 0 ma quasi.
« Ultima modifica: 12 Novembre 2015, 12:31 da lucio vero »
Luciano Cuntreri - Geometra
Longum iter est per praecepta, breve et efficax per exempla
... I MIEI LAVORI ... to explain my and your projects ...

lucky67rg@NOSPAMgmail.com

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #11 il: 12 Novembre 2015, 12:35 »
ma sai .. funziona sempre così ..
Io ho fatto l'impianto a metano sulla mia macchina nel 2007. Allora il metano per auto costava quasi la metà rispetto ad oggi e facevo 350km con soli 12 euro.
Adesso che ce l'hanno molte più persone i prezzi sono saliti.
Così pure le stufe a pellet. Prima il pellet costava molto meno perché ce l'avevano in pochi. Adesso è aumentato e, non solo, se non stai attento a dove lo compri rischi di portarti a casa robaccia (che fuma e che si brucia subito).  Il carbone minerale al posto del pellet potrebbe essere una strada, ma le stufe a carbone minerale costano di più e poi, a differenza del pellet, bisogna avere un posto grande dove conservare i sacchi.


Col fotovoltaico è successo che qualche anno fa i pannelli costavano veramente tanto. Adesso sono arrivati a cifre più "abbordabili". Però se prima si poteva pensare di usarlo per sé e rivenderlo e guadagnarci qualcosa, oggi per guadagnarci devi installarne qualche ettaro di pannelli fotovoltaici.  Altrimenti non rivendi quasi niente.

Come tutte le cose .. bisogna muoversi per tempo. Chi arriva dopo non ha grossi benefici.


Per le case, prima di tutto, bisognerebbe pensare a non disperdere il calore e fare delle case più calde possibili. Il legno è una valida alternativa. Ma anche la muratura tradizionale, se fatta bene, può portare molti benefici. Quindi la prima strada è il risparmio energetico. Dopodichè si possono studiare varie forme di riscaldamento più economiche o performanti. Ma inutile mettere un impianto bellissimo se poi ho la casa che è un colabrodo termico ..

Robs
« Ultima modifica: 12 Novembre 2015, 12:38 da Robs »

Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

lucio vero

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 10.765
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #12 il: 12 Novembre 2015, 12:47 »
... si robs ... ma permettere a pochi con grandi liquidità e non sempre pulite, di rubare allo stato ... cioè a te e a me che gli paghiamo gli incentivi che a sua volta li fanno arricchire, non mi sembra una cosa giusta o no? ... ancora oggi l'auto a metano conviene ... sempre con 12 euro di pieno una panda riesce a percorrere 300 km; le ibride esempio una yaris, tra energia autoprodotta e carburante (benzina) riescono a malappena a fare 30 km a litro, ma sempre di benzina parliamo con i suoi costi.
I pannelli foto ora costano poco è vero ... ma 5-6 mila euro per un impianto di casa li ammortizzi dopo anni mica subito. Per questo nella mia ignoranza  :bigrin: rimango dell'idea che ancora oggi, obsoleto e non rinnovabile per quanto sia, il metano è la cosa più conveniente.  ;)
« Ultima modifica: 12 Novembre 2015, 12:49 da lucio vero »
Luciano Cuntreri - Geometra
Longum iter est per praecepta, breve et efficax per exempla
... I MIEI LAVORI ... to explain my and your projects ...

lucky67rg@NOSPAMgmail.com

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #13 il: 12 Novembre 2015, 13:33 »
No, non è vero che il metano è più conveniente. È sicuramente più conveniente per chi ha una casa "vecchia" e deve fare tutto da capo (lavori sul tetto per installazione dei pannelli, impianti e caldaia), ma per una nuova abitazione il fotovoltaico rimane la migliore soluzione, perché predisponi tutto da subito. Ma è anche vero che su opere di questo tipo lo stato offre incentivi (iva agevolata, sconto sull'acquisto dei pannelli, delle caldaie ecc..) e quindi questo aiuta un po'.
Sulle case già esistenti, per non spendere troppo, io consiglierei una soluzione atta a ridurre i ponti termici e la dispersione di calore verso l'esterno e, secondariamente, pensare al pellet (o al carbone minerale) così da usare meno, o quasi per niente, il metano per il riscaldamento.



Sui pannelli fotovoltaici il discorso da fare semmai è un altro:  il pannello fotovoltaico è certificato per 20 anni, dopo inizia una decadenza (ma sicuramente una casa può continuare a sfruttarlo per 25/26 anni).
Poi?  Come viene smaltito? E soprattutto ... devi ricomprare i pannelli.


Robs

Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

lucio vero

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 10.765
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #14 il: 12 Novembre 2015, 13:39 »
... una ristrutturazione del genere costa, ma gli infissi sono sempre la prima cosa da cambiare per abbattere almeno il 50 per cento della dispersione termica nei vecchi edifici ... cmq ... se non sbaglio nel costo hanno sempre detto che era comprensivo lo smaltimento .... ma da parte di chi? ... prima ancora di come.
Tra venticinque anni la ditta xyz si sarà trasformata in vattelapesca ... sento puzza di nuovi costi per gli utenti.  :D
« Ultima modifica: 12 Novembre 2015, 13:40 da lucio vero »
Luciano Cuntreri - Geometra
Longum iter est per praecepta, breve et efficax per exempla
... I MIEI LAVORI ... to explain my and your projects ...

lucky67rg@NOSPAMgmail.com

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #15 il: 12 Novembre 2015, 14:57 »
Chiunque può dire che sono compresi i costi dello smaltimento, poi in realtà se la ditta fallisce o cambia nome .. dopo 25 anni può succedere di tutto.
L'unico modo, in questo caso, per tutelarsi è far firmare una fidejussione alla ditta. In questo modo sei coperto nel caso che dopo 25 anni questa sparisca o fallisca.


Robs

Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

Lisox

  • Junior
    ...frequento ed imparo in fretta
  • *
  • Post: 301
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #16 il: 12 Novembre 2015, 16:59 »
Da quando hanno scoperto la corrente elettrica
Riscaldamento con resistenze elettriche..
Acqua calda sanitaria con boiler elettrici..
Piani cottura ad induzione elettrici..
In Svizzera è quasi tutto così da tantissimi anni..

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #17 il: 12 Novembre 2015, 17:58 »
In Svizzera è quasi tutto così da tantissimi anni..


Forse la corrente non la fanno pagare come in Italia.....
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0

Robs

  • ADMIN
    ...ho creato questo spazio e lo amo
  • *
  • Post: 11.611
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #18 il: 12 Novembre 2015, 18:15 »
Forse la corrente non la fanno pagare come in Italia.....


ho paura anch'io sia così.
Ad ogni modo non sono certo all'avanguardia. La corrente elettrica è tra le fonti più inquinanti in assoluto (pensate le centrali che cosa bruciano per produrre energia elettrica), senza contare tutti i problemi legati al sovraccarico di corrente se tutti la usassero anche per il riscaldamento.


Robs

Trainer Certificato ArchiCAD 21
Certificatore BIM per ICMQ
Twinmotion 2019 Betatester
Artlantis Betatester
ArchiCAD 22 :: Artlantis 2019 :: C4D 16

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Re:Termosifoni elettrici svedesi: opinioni e esperienze
« Risposta #19 il: 13 Novembre 2015, 16:41 »
Ad ogni modo non sono certo all'avanguardia. La corrente elettrica è tra le fonti più inquinanti in assoluto


Una buona parte dell'energia prodotta in Svizzera deriva da centrali idroelettriche.....
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0