HOME OGGETTI 3D LIBRI CORSI TUTORIAL FORUM SHOP CONTATTI   LOGIN









Autore Topic: Immobile da zona b2 a e1  (Letto 1446 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

alessandro1978

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 7
Immobile da zona b2 a e1
« il: 15 Maggio 2016, 21:23 »
salve,
vorrei porvi un quesito ,
nel 1987 è stata concessa una consessione edilizia regolare dal comune/genio civile  per costruzione di una abitazione di 2 piani al limite della  zona b2 nel rispetto del piano urbanistico.
nel 1999 è stata concessa una seconda concessione edilizia per la sopraelevazione del fabbricato di 1 piano aggiuntivo sempre in zona b2 di completamento(cosi come indicato anche nella relazione tecnica/concessione edilizia).

oggi a seguito di una segnalazione il comune ha effettuato delle verifiche , in quanto dalle mappe odierne a seguito della digitalizzazione del territorio che se non erro è erntrata in vigore nel 2005, il fabbricato risulta ricadere in zona e1 al limite proprio della b2.
ci contestano l'irregolarità del secondo piano che è stato costruito dopo la legge del 1990 che vietava costruzioni residenziali in zona e1

c'è da dire che anche la seconda concessione edilizia è stata rilasciata sulla base della mappa urbanistica  cartacea esistente mai variata e uguale anche a quella della prima licenza edilizia rilasciata.

dai tecnici che ho contattato ho avuto la risposta del fatto che tale discordanza tra il cartaceo e il digitale è normale e non rilevante perchè all'epoca le rilevazioni venivano fatte senza l'ausilio di trumenti tecnologici quindi c'è un margine di errore , in più ci sono le due concessioni edilizie regolari.

sto facendo effettuare una perizia dell'immobile con lo strumento gps che sulla base della mappa urbanistica vigente all'epoca della seconda concessione edilizia dovrebbe dimostrare che l'immobile anche allora ricadeva nella zona b2

ora vi chiedo è una procedura corretta?  mal che vada cosa rischio?

Jonathan

  • User
    ...frequento e metto a disposizione le mie conoscenze
  • *
  • Post: 1.614
Re:Immobile da zona b2 a e1
« Risposta #1 il: 16 Maggio 2016, 08:18 »
Immagino che ti stia seguendo un tecnico (ingegnere/architetto) per realizzare la perizia.
A mio giudizio, poiché esiste una concessione edilizia tipo il permesso/licenza di costruire, se c'è un errore ricade sull'Ufficio tecnico che l'ha rilasciata.
Visto che è passato tanto tempo non dovresti rischiare nulla, ma a questo punto la risposta alla tua domanda può fornirtela soltanto l'ufficio che ha fatto la contestazione.
ArchiCAD 18 - AutoCAD 2016

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Re:Immobile da zona b2 a e1
« Risposta #2 il: 16 Maggio 2016, 16:17 »
L'amministrazione comunale può annullare un permesso di costruire solo nel caso ci sia un interesse pubblico....



Per essere più precisi però sarebbe necessario poter visionare gli atti....
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0

alessandro1978

  • Newbie
    ...sono qui da poco, il mio miglior amico è il pulsante RICERCA
  • *
  • Post: 7
Re:Immobile da zona b2 a e1
« Risposta #3 il: 29 Maggio 2016, 16:29 »
segnalo che a distanza di 10 anni dal rilascio della concessione edilizia di sopraelevazione, è stata rilasciata una dia con asseverazione del tecnico e timbrata dall'ufficio tecnico comunale di opere di manutenzione straordinaria ,restauro e risanamento conservativo, precisamente pavimentazione, intonaci, infissi impianti eletteici e idrosanitari, sulla relazione tecnica si dischiara che tali opere non sono in contrasto con gli strumenti urbanistici o regolamenti comunali vigenti in materia.il comune ha consentito tali opere senza contestare nulla.
dai calcoli fatti l'immibile si trova per un 40% in b2 e il 60 in e1. (immobile  in totale misura 100 metri quadri) e si trova in un piccolo centro urbano , sono presenti a distanze variabili tra 8-20 metri circa 6/7 abitazioni che fortuna loro sonoposizionati correttamente
 
quando è stata rilasciata la licenza edilizia di sopraelevazione precisamente nel 1996(dove ricordo è indicato b2 completamento) non era disponibile nessuna strumentazione tecnologica ne geoportale comunale ne mappatura satellitare, si è basato sullo stralcio cartaceo un scala 1:2000 dove come insegnate un millimetro di errore sono due metri...
cosa ne pensate?
« Ultima modifica: 29 Maggio 2016, 23:27 da alessandro1978 »

antonibon

  • MODERATOR
    ...non tutti i supereroi indossano il mantello
  • *
  • Post: 5.410
Re:Immobile da zona b2 a e1
« Risposta #4 il: 30 Maggio 2016, 07:46 »
La DIA è un atto in cui la regolarità urbanistica, sanitaria, ecc....è asseverata direttamente dal progettista.
Il Comune teoricamente potrebbe anche non guardarla minimamente e non per questo si può ritenere formalmente corretta.
Poi è da tener conto che la pratica riguarda modifiche ad un volume già precedentemente approvato con una concessione edilizia.
Per me è necessario focalizzarsi sulla concessione edilizia e sulla sua istruttoria.
Tieni comunque in conto che il fatto che la concessione sia stata rilasciata su presupposti erronei non rende la sopra elevazione legittima. L'unica cosa da tener presente che per renderla illegittima il comune la deve annullare e, a distanza di così tanto tempo, per poterlo fare deve dimostrare l'interesse pubblico.
Antonello B.

ArchiCAD 22 :: Artlantis 7 :: Mac OS X Mojave :: Windows 10 su VmWare Fusion 11.1.0